-IO SONO QUI- Sabato 1 Aprile ore 21:00 presso centro arti plastiche, Carrara (MS)

IO SONO QUI è affermazione e domanda, è dichiarazione di speranza quando improvvisamente il mondo ci appare nebuloso e opaco, dichiarazione che ha bisogno di coraggio per essere gridata, per realizzarsi, per farci sentire luogo, spazio e individui, ma è anche una dichiarazione di fragilità che scaturisce nel tempo di un attesa, un tempo incrinato dall’inazione.

IO SONO QUI è pensiero che descrive i due protagonisti dell’Odissea, Ulisse e Penelope, gli sposi che mai s’incontrano se non al termine del viaggio. È pensiero che ci precede ed è domanda antica che ci accompagna tutta la vita quando l’urgenza di un tutto che ci sfugge ci aiuta a distaccarci dalle cose materiali.

IO SONO QUI è dimensione umana per Ulisse attraversatore dello spazio e per Penelope attraversatrice del tempo che a forza d’imbrigliare il tempo lo obbliga a fermarsi.

Ultimo lavoro dei semi cattivi, IO SONO QUI, è un viaggio in libertà col pubblico attraverso il corpo, la parola e lo spazio, tra brindisi, silenzi, gioco e libera interpretazione del mito, per osservare da vicino quel tempo senza tempo che non si spiega e che solo l’immaginazione sa raccogliere per consegnarcelo di nuovo ancora vivibile.

Interprete Marion D’ Amburgo su testo, regia di Franco Rossi.
con Claudia Marmeggi, Matteo Ciucci, Mina Bhr, Dame Fall, Marcello Luo, Flavia Bucci
composizione e scelta suoni: Franco Rossi su track di Giulio S. Rossi, Demdike Stare, Kanding Ray
consulenza artistica: Marion D’Amburgo, Enea C.Z. von Arado, Luca Mosti
consulenza audio video: Raffaele Borreca

IO SONO QUI: silent performance con conceptual drink, prenotazione obbligatoria al 349 5839776 – 339 6981617

SPAZI DI MEMORIA – FESTA DELLA TOSCANA 2016
Progetto L’Angelo e le Stelle e Semi Cattivi

Annunci
-IO SONO QUI- Sabato 1 Aprile ore 21:00 presso centro arti plastiche, Carrara (MS)

CANTIERI APERTI preview

image002

Sabato 7 maggio (dalle ore 16:00 alle 20:00) a Borgo del Ponte avrà luogo la preview di “Cantieri Aperti”, il Festival ideato dalla compagnia semi cattivi che da due anni, ogni estate, coinvolge il Borgo del Ponte. La preview, come il Festival, si svolgerà nel quartiere e beneficerà degli spazi privati prestati spontaneamente dai cittadini (appartamenti, terrazzi, fondi, ecc.) i quali condivideranno, con gli artisti e con il pubblico, l’intimità delle loro case, la quotidianità, stringendo una relazione esclusiva con l’artista ed un legame indissolubile con l’opera d’arte, dando vita all’idea originale della “città cantiere”.

La giornata di Sabato, sostenuta dalla presidenza del Consiglio Regionale e inserita nel calendario d’iniziative per la Festa di Toscana, si articolerà su tre letture teatrali in tre diversi appartamenti, letture accompagnate da giovani musicisti (Marco Barani, Federico Giorgeri, Nicola Sciarpa) e vedrà impegnati oltre a Roberto Alinghieri – attore del teatro stabile di Genova nonché consulente artistico per la programmazione teatrale del teatro civico della Spezia –, gli stessi abitanti del quartiere che leggeranno brani scelti da “Il vagabondo delle stelle” di Jack London e da “Fenicotteri in orbita” di Philip Ridley interpretati da Matteo Ciucci e Stefano Sciarpa. Romanzi che trattano i temi dei diritti umani attraverso l’esperienza della detenzione e della pena di morte.

Le letture saranno inframmezzate da brevi pause per dar modo ai gruppi di spettatori di seguirle in successione, attraversando cortili di condominio, appartamenti e negozi del quartiere, dove potranno immergersi nelle performance e nelle installazioni audio visive realizzate appositamente da giovani artisti: Davide La Gioia, Serena Stefani, Patrizia Pianini e Anna Sirota. Le video installazioni, come le letture, avranno come tema i diritti umani e saranno visitabili per tutta la giornata.

Il pittore Vito Tongiani, legato al quartiere e da sempre interessato a temi universali come quello dei diritti umani, ci ha concesso di esporre una sua opera “Il naufragio” già copertina dell’inserto settimanale “La lettura” del Corriere della sera. Il pittore di fama internazionale e di grande esperienza ha voluto così sottolineare il valore dell’iniziativa, accettando di figurare uno tra i tanti; anche l’artista Tiziano Gozzani che ha vissuto a lungo nel quartiere, esporrà due opere negli spazi delle letture.

Ogni spettacolo verrà replicato a distanza di quindici minuti. L’inizio delle letture (max 30 persone) sarà alle 18:00 con una replica alle 19.00. Nella pausa, tra una lettura e l’altra, verranno offerti tè, caffè, pasticcini e aperitivi. I posti a disposizione per assistere agli spettacoli saranno limitati e per accedervi è richiesta la prenotazione ai numeri 3396981817, 3495839776. Gli spazi dove si svolgeranno le letture e dove sarà possibile visitare le installazioni artistiche saranno rintracciabili mediante una cartina e un contrassegno esposto sull’entrate de luoghi.

CANTIERI APERTI preview